Event Marketing: cos’è e come puoi utilizzarlo nella tua azienda

event marketing

Hai mai pensato di promuovere la tua attività con strategie di event marketing? Organizzare eventi per far conoscere il tuo brand e creare una connessione diretta con i clienti potrebbe essere l’inizio di un business di successo. Grazie al marketing degli eventi è possibile offrire al pubblico un’esperienza di valore, in grado di aumentare le probabilità di ricordo del brand e costruire un’immagine positiva nella mente del consumatore.

A cosa serve l’event marketing

L’event marketing è l’insieme delle attività di pianificazione, organizzazione ed esecuzione di eventi volti a promuovere un prodotto, servizio o brand, con il fine ultimo di favorire l’interazione e la connessione col pubblico. Gli eventi possono svolgersi di persona o online e la tua azienda potrà essere presente in veste di organizzatrice, espositrice o sponsor.

Il punto di forza del marketing degli eventi è la sua dimensione esperienziale. Permettere ai potenziali clienti di vivere un’esperienza diretta ed immersiva significa far sì che il tuo brand venga ricordato. Ed è anche un ottimo modo per ottenere una risposta emotiva.

Perché anche tu dovresti integrare strategie di event marketing? Innanzitutto, per la necessità di costruire relazioni autentiche e durature con clienti. L’aspetto relazionale e umano di un brand ha, infatti, un ruolo centrale nella percezione che il consumatore ha della tua azienda. Soprattutto, “umanizzare” il brand attraverso esperienze memorabili consente di entrare a far parte dell’immaginario del potenziale cliente, stabilendo un’interazione diretta.

Event marketing offline e online

Il concetto di evento si è evoluto in modo significativo negli ultimi anni, mostrandosi sempre più aperto alle innovazioni della digitalizzazione. Se prima pensavamo agli eventi come occasioni di incontro in un luogo fisico, oggi molte aziende organizzano i loro incontri online. Infatti, è sempre più frequente la condivisione collettiva di esperienze attraverso strumenti di condivisione digitale, come i social media.

L’esempio più comune è quello del live streaming, ovvero un evento che riunisce utenti collegati direttamente dalle proprie case e fornisce loro l’opportunità di vivere la stessa esperienza e di interagire gli uni con gli altri, attraverso strumenti di chat e commento in tempo reale.

Con la pandemia, la digitalizzazione degli eventi ha subito una rapida crescita e, come conseguenza, le tipologie di incontro rese possibili dalle nuove tecnologie hanno arricchito le strategie di event maketing. Un ruolo principale è oggi ricoperto dai social media, attraverso i quali è possibile trasmettere live un evento fisico o virtuale, non rinunciando alla dimensione collettiva dell’esperienza.

Idee di eventi Marketing per il B2B

Se non hai ancora integrato l’event marketing nella tua strategia di comunicazione, ora è il momento giusto per farlo. Le possibilità che questo mondo offre sono molteplici e ogni realtà aziendale può trovare la tipologia di evento più adatta alle sue esigenze.

Quando parliamo di marketing degli eventi nel B2B, non possiamo non includere le conferenze. Grandi eventi organizzati solitamente di aziende di grandi dimensioni che ospitano relatori e workshop, offrendo preziose opportunità di networking.

Abbiamo poi le fiere, ovvero eventi relativi a uno specifico settore o prodotto, che hanno l’obiettivo di far conoscere il brand e raccogliere il maggior numero di contatti qualificati.

I seminari, invece, conferiscono all’event marketing un’impronta più formativa, piuttosto che di vendita. Spesso sono eventi di piccole dimensioni e comprendono discussioni, conferenze e opportunità di networking che valorizzano maggiormente il contenuto. Le tavole rotonde sono simili ai seminari, ma presentano un numero ancora minore di partecipanti selezionati e una durata ridotta.

Anche i viaggi organizzati possono rientrare tra le tipologie di event marketing. Sebbene le aziende non abbiano ancora esplorato del tutto questa modalità di promozione, i viaggi possono essere un’innovativa forma di marketing esperienziale, efficace soprattutto grazie alla presenza di influencer o VIP.

Infine, fanno parte del marketing degli eventi gli store pop up o temporary shop. Si tratta di spazi di vendita temporanea che rendono possibile per le aziende vendere i loro prodotti in ambienti selezionati. Solitamente, sono utilizzati da marchi e-commerce e digitali che grazie agli store pop up riescono a conferire al brand una dimensione fisica e tangibile attraverso ambienti coinvolgenti.

Esempi di successo

Un esempio di strategia di event marketing di successo che ti voglio raccontare oggi è quella dell’Armani Pop Up Store. Aperto per circa due settimane nel 2019 a Milano, in particolare nella popolare piazza Gae Aulenti, il pop up era dedicato interamente alla linea beauty del noto brand.

Il concept al quale si ispirava Armani Box era quello del cinema, in particolare l’obiettivo era ricreare l’atmosfera di un vero e proprio set cinematografico, ricostruendo un vero backstage. Un red carpet portava i clienti all’ingresso della struttura, nella quale era possibile sperimentare diversi make-up e l’iconico Armani glow look. Era presenta anche una cabina di regia completa di screen test, grazie al quale era possibile realizzare il proprio autoritratto da conservare o condividere online.

In questo caso, la realizzazione di un’esperienza completamente immersiva, sensoriale e giocosa è stata un successo per il brand Armani beauty. Questo perché l’event marketing è principalmente basato sulle emozioni e su attività cognitive che facilitano il ricordo del brand da parte del consumatore e creano un’immagine positiva di lunga durata.

L’organizzazione di eventi rimane quindi una delle strategie più efficaci per coinvolgere il consumatore e creare con lui un legame diretto e duraturo, sfida ormai sempre più difficile.

Informazioni sull'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *