Guida definitiva all’utilizzo di Streamyard

streamyard

Stai cercando un modo per rendere i tuoi eventi online virali e trasmettere in diretta su diverse piattaforme nello stesso istante? La soluzione è Streamyard: uno strumento semplice e professionale per ospitare live streaming sulle principali piattaforme social media (e non solo) in contemporanea.

Ma come funziona? Quali caratteristiche ha? In questo articolo ti spiegherò tutto quello che devi sapere su Streamyard e sulle sue funzioni.

Che cos’è Streamyard

Prima di addentrarci nel mondo di Streamyard, chiariamo subito di cosa si tratta. Streamyard è uno dei software più usati per trasmettere dirette streaming su Facebook, YouTube, Linkedin, Twitter, Twitch e output RTMP personalizzati. La piattaforma permette di:

  • Condividere lo schermo
  • Intervistare ospiti
  • Trasmettere in contemporanea su più piattaforme

Streamyard offre una versione gratuita e due soluzioni a pagamento. La prima, accessibile a tutti, permette di invitare fino a 10 persone all’evento live (compreso te) ed ospitare un massimo di 6 persone presenti in contemporanea nel video. Scegliendo i piani a pagamento, Basic o Professional, il numero di ospiti visibili sale a 10 e avrai a disposizione maggiori servizi di personalizzazione.

Uno dei vantaggi della piattaforma è sicuramente la sua versatilità e facilità di utilizzo. Agli ospiti basterà un link per accedere alle dirette, che è possibile seguire anche da smartphone o tablet.

Streamyard italiano

Sebbene sia facile reperire informazioni in lingua italiana sul funzionamento della piattaforma di live streaming, al momento non esiste una versione di Streamyard italiano. Difatti, le voci, i nomi e le funzioni all’interno del software sono riportate in lingua inglese.

Nonostante ciò, è presente un sito ufficiale di Streamyard italiano e contiene tutte le informazioni necessarie per utilizzare al meglio questo strumento. Inoltre, anche l’assistenza è disponibile in lingua italiana.

Ma se pensi ancora che la lingua possa essere un ostacolo, ti assicuro che l’uso di Streamyard è davvero intuitivo e semplice. Vediamo quindi come funziona.

Streamyard come funziona

Per poter trasmettere in diretta da Streamyard è necessario registrarsi sul sito ufficiale. Una volta creato l’account ed eseguito l’accesso, nella schermata principale appariranno due voci: Broadcast e Destinations.

Con il pulsante Destinations è possibile scegliere il social, o i social, su cui trasmettere l’evento live. Mentre Broadcast permette di programmare la diretta, ovvero scegliere data e ora del live streaming. Infine, cliccando su Invite in basso a destra potrai invitare gli ospiti con i quali vuoi condividere la diretta.

Per quanto riguarda gli ospiti, questi non devono essere registrati al sito per partecipare all’evento. Basterà cliccare sul link di invito, si aprirà quindi la pagina web di accesso in cui è necessario scegliere con quale nome apparire nella diretta e acconsentire la condivisione audio e video.

L’evento live deve essere necessariamente organizzato e avviato da desktop o da laptop, mentre per parteciparvi come ospite è possibile farlo anche da smartphone o tablet.

Streamyard app

Lo so, ti starai chiedendo quale applicazione dovrai scaricare per accedere a tutte le funzioni di questo tool per dirette. In realtà, non esiste una Streamyard app.

Streamyard è un software che gestisce dirette streaming web-based, ovvero utilizzabile solo da browser, senza bisogno di scaricare nessuna applicazione. Per organizzare gli eventi, è sufficiente accedere al proprio account dal sito ufficiale usando il browser predefinito. Gli ospiti, invece, possono accedere tramite link, senza bisogno di creare un account sulla piattaforma o scaricare applicazioni.

Streamyard alternative

Stai pensando che Streamyard non sia il software giusto per il tuo business? Ti presento quindi 4 alternative valide che puoi prendere in considerazione per condurre live streaming su più piattaforme in contemporanea:

  • Restream: gestisce fino a 30 piattaforme diverse. Il suo funzionamento è molto semplice: basta collegare i diversi canali, autorizzare il software e poi cliccare sul pulsante Go Live.
  • Loola: è una piattaforma streaming che permette di fare live anche su Instagram. Con la versione gratuita, puoi ospitare dirette di 3h ed avere fino a 16 broadcasting al mese.
  • Zoom meetings: consente di eseguire la diretta streaming di una normale riunione zoom su piattaforme come YouTube Live, Facebook Live o Facebook Workplace. Ti basterà configurare l’opzione prima dell’evento e poi iniziare lo streaming una volta avviato.
  • Webex: rende possibile trasmettere l’evento in streaming su Facebook con Facebook Live. È possibile condividere audio, video e contenuto una volta avviato il webinar.

Possibilità di personalizzazione

Streamyard offre numerose opzioni di personalizzazione delle dirette, alcune delle quali disponibili anche nella versione gratuita. Ad esempio, puoi aggiungere dei banner, fissi o a scorrimento, in sovraimpressione al tuo video grazie alla funzionalità Banner che troverai sulla destra della schermata principale.

Inoltre, è presente una sezione Brand in cui è possibile:

  • Modificare i colori principali per sfondi e grafiche scegliendone di nuovi in linea con i colori del tuo business.
  • Scegliere un tema tra Default e Minimal per cambiare la modalità di visualizzazione del nome, dei commenti e dei banner.
  • Selezionare il logo da mostrare durante la live. Se possiedi la versione gratuita, in automatico verrà visualizzato il logo di Streamyard. Con la versione a pagamento potrai invece aggiungere il tuo logo alla riunione.
  • Cambiare lo sfondo attraverso la funzione Background.
  • Gestire le grafiche per dare un aspetto più professionale alla tue live. Ad esempio, è possibile caricare un video, magari una sigla o delle clip da mostrare durante la riunione. Oppure, puoi aggiungere overlay, statici o animati, che hai precedentemente creato.

Infine, Streamyard consente di gestire in tempo reale i commenti in arrivo dai diversi canali social, interagendo con gli spettatori e rispondendo in diretta. Perdipiù, è presente anche una chat privata che consente ai partecipanti di parlare tra di loro.

Ora che hai una panaromica dello strumento se vuoi imparare a parlare in pubblico online ti consiglio di leggere il nostro ultimo articolo sul public speaking online.

Quando non usare Streamyard

Ci sono molti casi in cui Streamyard sembra essere lo strumento ideale, ma non lo è, ma anzi potrebbe trasformarsi in un boomerang.

1. Non usare Streamyard come registratore di corsi online, tutorial, ecc.

Ci abbiamo provato noi per primi: abbiamo usato Streamyard come strumento per registrare un videocorso, con più docenti online che si alternavano. L’effetto era effettivamente molto buono per quanto riguarda la regia, ma lo streaming ha alti e bassi e se i relatori o i docenti del corso online non hanno una banda più che solida avrai enormi problemi di sincrono.

Durante lo streaming le persone sono abituate ad avere qualche piccola imperfezione e spesso danno la colpa alla propria connessione. Durante la registrazione di un videocorso, invece, quello che otterrai saranno sbalzi, accelerazioni, rallentamenti, problemi di visualizzazione.

E non è quello che vuoi ottenere. Se devi registrare un videocorso professionale, anche senza necessità di service audio e video, contattaci e parliamo del tuo progetto: abbiamo la soluzione alternativa.

2. Non usare Streamyard per riunioni e webmeeting

A guardare bene Streamyard sembra essere lo strumento perfetto per fare tutto. Ti capiamo.

Ma se devi organizzare riunioni, webmeeting, sessioni one-to-one stai pensando alla soluzioen più macchinosa.

È vero: risparmiare e sfruttare in modo efficiente i propri investimenti significa anche usare in modo versatile  un software. Ma in questo caso sappi che stai forzando la mano: la potenza di Streamyard riguarda lo streaming live per un buon 95% e il resto ti posso garantire che non lo equipara a una piattaforma di webmeeting.

Non solo: dal punto di vista dell’immagine, invitare un potenziale cliente a una riunione su Streamyard non è davvero il massimo.

Per questo motivo, se ti occorre una piattaforma per le riunioni, o usi Skype o Google Meet (con tutti i limiti che abbiamo evidenziato nell’articolo Google Meet: cos’è, come funziona e quanto costa), oppure leggi queste informazioni sulle piattaforme webinar e webmeeting migliori.

3. Non usare Streamyard per i webinar

Da sempre tendiamo a distinguere i due mondi: Webinar (chiuso, protetto, controllato, con pieno controllo dell’accesso, partecipanti mirati e selezionati) dalle live sui Social (aperto, senza controllo o protezione nella maggior parte dei casi, partecipanti non selezionati, engagement differente).

Per gli stessi motivi, Streamyard rientra prevalentemente nella famiglia “Live sui Social” ed è per questo che te lo sconsigliamo: Streamyard non è una piattaforma webinar e non ti permette di realizzare webinar nel senso stretto del termine Come fare un webinar: la guida completa.

Anche in questo caso, soprattutto in ambito professionale, business e corporate, ti invitiamo a scegliere una vera e propria piattaforma, magari della famiglia GoTo o Zoom.

4. Non usare streamyard per eventi importanti se…

… l’evento online è importante e strategico, se è la prima volta che usi questo strumento, se il risultato dell’evento a un ruolo fondamentlae per la tua azienda, la tua professione, il tuo busienss.

In questi casi il consiglio è: non improvvisare!

Ci è capitato spessissimo che i clienti ci raccontassero di figure poco edificanti, di effetti sul loro branding e sulla loro clientela di eventi online organizzati male.

Te lo sconsigliamo. E abbiamo un’alternativa: possiamo aiutarti.

Per moltissime aziende gestiamo direttamente la regia con Streamyard per l0intera durata dell’evento, con la possibilità di preparare i relatori, coordinare gli interventi, gestire ogni tipo di imprevisto. E possiampo trasmettere il tuo evento dove vuoi, senza limiti!

Non esitare a contattarci cliccando qui: senza alcun impegno da parte tua, ci racconterai il tuo progetto e l’evento che hai in mente e insieme lo realizzeremo in modo sicuro, economico e soprattutto professionale.

Informazioni sull'autore