Fiera digitale: definizione e nuovi trend

fiera digitale

Acquisire nuovi potenziali clienti, farti conoscere e rafforzare il tuo branding: ecco perché organizzare una fiera digitale. Ebbene si, anche il settore fieristico è ormai approdato nel mondo virtuale e i vantaggi per le imprese non possono che essere numerosi. Chi ha già organizzato, o partecipato, una fiera digitale avrà capito che questi eventi non sono solo una soluzione temporanea. Piuttosto, sono opportunità che i player del mercato devono essere pronti a sfruttare per anticipare le tendenze del futuro.

Cos’è una fiera digitale

Fino a pochi anni fa, si pensava che una fiera senza una location fisica ben allestita, stand con gadget da consegnare e persone che si stringono la mano non fosse possibile. Grazie alla pandemia, però, questa credenza ha dovuto lasciare spazio a una nuova verità: una fiera digitale può offrire le stesse identiche opportunità, persino maggiori, rispetto a una fiera fisica.

Ma cos’è una fiera digitale? La definizione indica un evento mediatizzato, in cui la location fisica è sostituita da una piattaforma web. In pratica, si tratta della versione virtuale dell’evento fieristico a cui solitamente partecipi in presenza. Ci sono, però, alcune differenze:

  • Gli stand fisici lasciano il posto a spazi virtuali
  • Interazioni via chat o videochiamata sostituiscono gli usuali contatti faccia a faccia
  • Nessuna o ridotta presenza dei soggetti coinvolti (sponsor, espositori, partecipanti, ecc.)
  • Maggiore livello di engagement e visibilità
  • Possibilità di offrire follow up di migliore qualità

Queste caratteristiche distintive rendono la fiera digitale un ottimo strumento per rafforzare il branding della tua organizzazione, stabilire nuove relazioni commerciali e rimanere aggiornati sulle tendenze del momento.

5 vantaggi di un evento fieristico online

Che tu stia pensando di partecipare a una fiera digitale o di organizzarne una, eccoti 5 buoni motivi per cui stai facendo la scelta giusta:

  • Riduzione dei costi di organizzazione. Con una fiera digitale non occorre più riservare una parte del budget ai costi di logistica, trasferte del personale, stand fisici, gadget e materiali da distribuire ai partecipanti.
  • Nessun limite geografico. Chiunque può partecipare ad una fiera online, anche realtà che prima non potevano entrare in contatto con la tua azienda perché troppo lontane o con poche risorse economiche. Ciò significa un aumento del numero di potenziali clienti per il tuo business.
  • Nessun limite di tempo. Solitamente, una fiera tradizionale concentra gli sforzi dei partecipanti in una settimana: una volta presi i contatti si torna l’anno successivo per cercarne di nuovi. Una fiera digitale, invece, permette di coltivare nuovi rapporti commerciali anche oltre i limiti di tempo prestabiliti creando così una sorta di “fiera potenziata” che dura tutto l’anno.
  • Maggiore visibilità. Questa è una diretta conseguenza di quanto detto sopra: senza limiti spazio-temporali e con un’alta accessibilità, gli espositori hanno maggiori probabilità di essere notati e di far conoscere la propria azienda.
  • Esperienza interattiva e personalizzata. La mancanza di relazioni faccia a faccia è un punto molto criticato delle fiere digitali. In realtà, un evento online può rivelarsi ancor più interattivo rispetto a uno fisico, grazie ai numerosi strumenti messi a disposizione dalla tecnologia: chat, gamification, videochat, giochi interattivi.

Hai visto quanti vantaggi ha una fiera digitale? Scommetto che ti hanno tolto ogni dubbio riguardo all’utilità degli eventi fieristici online. Ora non ti resta che scoprire quali sono i nuovi trend delle fiere virtuali.

I nuovi trend delle fiere digitali

Ciò che ti serve per arrivare pronto alla tua prima fiera digitale è sapere quali sono le trend che si stanno affermando nel mondo degli eventi online. L’obiettivo principale rimane quello di offrire un’esperienza unica e coinvolgente.

Ecco quindi le nuove tendenze digital da tenere in considerazione per la tua fiera digitale:

  • Utilizzare il riconoscimento facciale come biglietto d’entrata nelle operazioni di check-in e registrazione. Il vantaggio? Operazioni di ingresso più rapide e maggiore sicurezza.
  • Traduzione in simultanea attraverso specifiche applicazioni web.
  • Implementazione delle chatbot, che, sfruttando l’intelligenza artificiale, sono in grado di fornire risposte pertinenti e personalizzate agli utenti in modo automatico e istantaneo. Un valido aiuto quando hai numerose richieste da gestire.
  • La visione condivisa di un contenuto audiovisivo o di un’esperienza di gioco, per rendere la fiera digitale ancora più interattiva e coinvolgente.
  • Personalizzazione dei percorsi fieristici, creati su misura per ciascun individuo. La tecnologia permette, infatti, una segmentazione più accurata e quindi la possibilità di fare attività di comunicazione one-to-one e azioni di marketing strategiche pensate su misura per ogni invitato.

Per quanto riguarda invece la tipologia di eventi fieristici, anche in questo caso la tecnologia apre le porte a infinite e innovative possibilità. In particolare, ci sono due trend che dovresti tenere in considerazione quando organizzi una fiera online: le fiere phygital e le fiere 3D.

Fiere phygital

Gli eventi ibridi, o phygital, uniscono la dimensione fisica di un evento normale con la dimensione virtuale di un evento online. Difatti, il phygital prevede sia la presenza di pubblico nella location fisica, sia la partecipazione da remoto attraverso piattaforme di live streaming.

Nelle fiere phygital, parte degli espositori, sponsor e invitati parteciperanno fisicamente all’evento, mentre altri potranno prendere parte alle attività attraverso software per eventi online. Tutto ciò ha un enorme vantaggio: unire gli aspetti umani e relazionali delle fiere fisiche ai vantaggi organizzativi di una fiera digitale.

Il trend del phygital in ambito fieristico permette di soddisfare a 360° tutte le esigenze di partecipanti e organizzatori della fiera. Inoltre, saper organizzare un evento ibrido significa migliorare la propria offerta di valore e presentarsi come un’azienda in grado di cogliere le innovazioni del mondo digitale.

Fiere 3D

Una fiera digitale è l’evento che meglio si presta a sfruttare le potenzialità delle tecnologie di realtà virtuale e realtà aumentata. Non sorprende, quindi, che gli eventi 3D siano il trend sul quale questo settore sta puntando di più.

Le fiere 3D permettono di ricostruire l’ambiente fisico di una normale fiera in un mondo digitale, che i partecipanti possono visitare attraverso percorsi creati su misura per loro. In pratica, l’invitato può camminare tra gli stand fieristici e interagire con gli sponsor come se fosse a una fiera fisica. In più, avrà tutti i vantaggi di una fiera digitale e la possibilità di vivere un’esperienza immersiva unica.

Infine, puoi usare la realtà aumentata anche nelle tradizionali fiere in presenza per arricchire le esposizioni con elementi multimediali innovativi. Insomma, le fiere 3D offrono numerose possibilità di interazione e coinvolgimento del partecipante che non puoi sottovalutare se vuoi creare una fiera digitale.

Vuoi approfondire ulteriormente il mondo delle fiere digitali? Questo articolo potrebbe esserti utile: Fiere virtuali, ibride e fisiche a confronto: i principali vantaggi.

Se il mondo degli eventi online ti appassiona visita la nostra pagina cliccando qui.

Informazioni sull'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.