Mercoledì 10 Luglio

Mercoledì 10 Luglio

Mercoledì 10 Luglio

ZOOM MAN(IA):

come e perché dovresti
usare (meglio) Zoom

Metaverso: cos’è e come funziona

metaverso

Nel mondo digitale in continua evoluzione, il concetto di Metaverso sta emergendo come una delle più intriganti e rivoluzionarie innovazioni.

Il 28 ottobre del 2021, Mark Zuckerberg cambiò il nome del propria piattaforma, chiamandola Meta e iniziò a parlare intensamente al mondo del Metaverso.

Tutti iniziarono a chiedersi “Cos’è il Metaverso?” compresi noi.

In questo articolo cercheremo di spiegare il significato della parola Metaverso, come è nato e come questo fenomeno sia destinato a cambiare radicalmente la nostra percezione della realtà.

Continua a leggere per scoprire tutto quello che abbiamo scoperto in merito all’argomento.

Cosa trovi in questo articolo:

Cos’è il Metaverso in parole semplici?

Come prima cosa dobbiamo risolversere il grosso mistero che si può riassumere nella domanda cos è il Metaverso?

Innanzitutto:

Il termine Metaverso è stato coniato dalla fusione delle parole “meta” e “universo,” e si riferisce a un mondo virtuale tridimensionale e condiviso, alimentato dalla tecnologia e abitato da utenti digitali.

Questa è la definizione formulata nel modo più semplice e comprensibile possibile.

Per una definizione più precisa e sicuramente più tecnica, possiamo rifarci a quella fornita da Wikipedia:

Il Metaverso è un’iterazione futura speculativa di Internet, composta da 3D persistenti, condivisi, spazi virtuali collegati in un universo virtuale percepito.
Il Metaverso in un senso più ampio può riferirsi non solo ai mondi virtuali, ma a Internet nel suo insieme, compreso l’intero spettro della realtà aumentata.

In pratica, devi immaginare il Metaverso come un’evoluzione di Internet, capace di replicare la nostra realtà in modo ancora più verosimile di quello a cui ci siamo abituati fino a oggi, tanto da poterne un degno sostituto.

Significato Metaverso: quali sono le origini del termine metaverso?

Capire il significato di Metaverso, significa comprenderne le applicazioni, le implicazioni per le aziende, per il B2B, per gli utenti finali. E, soprattutto, capirne il potenziale enorme.

Vediamo insieme cosa significa Metaverso e da dove deriva il termine.

Da dove deriva il termine “MetaVerso”?

Neal Stephenson - Snow Crash

Contrariamente a quello che molti pensano, il termine non è stato creato da Mark Zuckerberg, ma ha una storia molto più lontana.

Il termine Metaverso è stato coniato nel 1992 nel romanzo di fantascienza di Neal Stephenson Snow Crash, in cui gli esseri umani in forma di avatar interagiscono in uno spazio virtuale tridimensionale che replica il mondo reale.

Il Cambridge Dictionary offre questa spiegazione al significato di Metaverso:

Internet inteso come un immaginario spazio senza limiti in cui è possibile incontrare persone nella realtà virtuale.

E con “Realtà virtuale” nel Metaverso, intendiamo immagini e suoni, prodotti da un computer, che sembrano rappresentare un luogo o una situazione reali

Metaverso vs Cyberspazio

William Gibson - neuromante - Metaverso

Attenzione a non confondere il Metaverso con il Cyberspazio.

Questo concetto, espresso per la prima volta nel romanzo Neuromante di William Gipson del 1984, teneva distinti il concetto di corpo e mente, mentre, il concetto di metaverso, consente agli utenti di accedervi in modo completo, senza percepire la distinzione delle diverse dimensioni.

Per intenderci: hai presente quei film in cui la realtà virtuale consente ai giocatori di percepire fisicamente il dolore o le sensazioni fisiche?

Ecco, forse questa è l’immagine più vicina al concetto di metaverso, almeno per noi comuni mortali.

Che cos’è il Metaverso di Facebook?

cos'è il metaverso facebook

Questa rivoluzione parte da molto tempo fa. E l’evento in cui Zuckerberg ne ha parlato è davvero solo la punta dell’iceberg.

Veronica Gentili, una delle maggiori esperte italiane ed internazionali dell’ecosistema di Facebook, nel suo articolo Facebook e il Metaverso: tutto quello che devi sapere , spiega quest’evoluzione in un modo molto semplice:

Si parla di una sorta di era post-mobile, un’evoluzione di questi piccoli dispositivi rettangolari che, effettivamente, iniziano ad andarci stretti, per restare in contatto in un modo totalmente nuovo, in cui sarà possibile “essere lì senza essere lì”, in cui potremo ritrovarci in ufficio, con gli amici in un bar a Los Angeles, nei pressi delle cascate del Niagara, a vedere un concerto…senza muoverci di casa.

Già accade con alcuni limiti ogni volta che partecipiamo a un evento digitale (leggi ad esempio l’articolo che abbiamo pubblicato sul Digital Event Creator).

Viviamo qualcosa a cavallo tra mondo reale e mondo virtuale, in cui le sensazioni che proviamo e le emozioni sono reali, anche se generate da qualcosa che non è altro che la proiezioni di un mondo digitale, e quindi non reale.

Come funziona il Metaverso?

Tutto ciò che è associato all’interattività dell’utente tramite qualsiasi tipo di dispositivo, l’intelligenza artificiale, la visione artificiale, l’edge, le reti neurali, il cloud computing, gli oggetti da indossare per evocare diversi tipi di sensazioni e le future reti mobili sono elementi fondanti di un’espansione della realtà.

Il metaverso è un insieme di tecnologie, di ambienti, di spazi che includono tutto ciò che ci consente di espandere il nostro concetto di realtà e ampliarne le esperienze.

Insomma, dal 2003 quando è nata “Second Life” o anche prima con il film “Il Tagliaerbe”, ne è passata di acqua sotto i ponti e la tecnologia ha fatto passi da giganti. Pensa solamente a come sta evolvendo la rete stessa, grazie alla velocità della banda internet.

Come funziona il Metaverse: le tecnologie alla base

Capiamo ora come funziona il Metaverso nel concreto.

Questo spazio virtuale è creato attraverso l’uso di realtà virtuale (VR), realtà aumentata (AR), e altre tecnologie immersive avanzate:

Dunque, la Tecnologia di Base che permette al tutto di funzionare è la seguente:

  1. Realtà Virtuale (VR). La VR è una tecnologia che consente agli utenti di immergersi completamente in un ambiente virtuale tramite l’uso di occhiali o visori speciali. Questo ambiente è creato digitalmente e può variare da mondi fantastici a simulazioni del mondo reale;
  2. Realtà Aumentata (AR). L’AR sovrappone elementi digitali al mondo reale, spesso attraverso l’uso di dispositivi mobili o occhiali intelligenti. Questa tecnologia è stata resa famosa da giochi come Pokémon GO. Se vuoi approfondire questo tema specifico, ti consiglio di leggere questo articolo: Se vuoi approfondire il tema della Realtà Aumentata, leggi il nostro articolo Eventi 3D: dall’online alla realtà aumentata.
  3. Blockchain e Criptovalute. Il metaverso è spesso supportato da tecnologie blockchain e criptovalute che consentono la proprietà e lo scambio di beni virtuali all’interno di questi mondi digitali.
significato di metaverso e storia del termine

Il futuro del metaverso e degli eventi digitali

Il metaverso avrà un impatto significativo su diversi aspetti della nostra vita quotidiana.

1. Educazione nel Metaverso

L’apprendimento diventerà interattivo e immersivo. Gli studenti potranno esplorare antiche civiltà, partecipare a esperimenti scientifici e interagire con docenti e compagni di classe da qualsiasi parte del mondo.

2. Lavoro nel Metaverso

Molte aziende stanno già esplorando il potenziale del metaverso per le riunioni virtuali, la formazione aziendale e persino per creare uffici virtuali.

Questo potrebbe ridurre la necessità di spostamenti e contribuire a una maggiore flessibilità lavorativa.

3. Intrattenimento nel Metaverso

Il settore dell’intrattenimento sta abbracciando il metaverso con giochi, concerti virtuali, e esperienze immersive. Gli utenti potranno partecipare a eventi in tutto il mondo senza lasciare le proprie case.

La Community di Coderblock

Coderblock è un metaverso basato su Polygon, una piattaforma blockchain, dove si possono vivere incredibili esperienze di gioco con il tuo avatar e aumentare le opportunità di business.

Si tratta di un mondo virtuale in cui puoi creare la tua identità virtuale, interagire con altri utenti, acquistare e personalizzare appezzamenti di terreno, creare le tue esperienze, scambiare beni e NFT e guadagnare dal tuo viaggio.

Le origini di Coderblock

Danilo Costa, l’ideatore della start-up, prima del lockdown ha avuto un lampo di genio: creare un ufficio 3D con spazi privati e comuni, sale break in cui chiacchiare o chattare con gli altri colleghi.

L’interesse è cresciuto e per ampliare il progetto è stato lanciato un primo crowdfunding per raggiungere un finanziamento di 80 mila euro. Ne sono arrivati 250 mila, con tanto di valutazione pre-money di un milione di euro.

Gli utenti possono personalizzare un personaggio e navigare in spazi tridimensionali tramite un semplice link web, senza la necessità di scaricare software.

Questo ambiente offre uffici virtuali e la possibilità di partecipare a conferenze online. Gli utenti possono anche acquistare ambienti di varie dimensioni e personalizzarli, inclusa la creazione di sale riunioni per videoconferenze.

Per conferenze, ci sono sedie virtuali e uno schermo per gli speaker.

Gli expo offrono stand personalizzabili per i brand.

Il servizio è disponibile in diverse opzioni, incluso un uso gratuito per gruppi limitati.

L’azienda, con sede principale a Palermo, promuove il lavoro agile per migliorare la produttività, ma ritiene che alcune mansioni richiedano una combinazione di lavoro in sede e da remoto, soprattutto per favorire la socializzazione.

Per iniziare a conoscere questo mondo virtuale, visita il sito Coderblock e inizia ora la tua avventura!

avatar metaverso definizione

7 applicazioni del Metaverso nel B2B, con esempi pratici.

Il termine “Metaverso” è sulla bocca di tutti nell’ambiente aziendale.

In un mondo sempre più digitale, il Metaverso offre opportunità straordinarie per il business-to-business (B2B).

Esploriamo quindi sette applicazioni pratiche del Metaverso nel B2B, con esempi concreti per dimostrare come queste tecnologie stiano trasformando il modo in cui le aziende operano.

  1. Marketing immersivo: coinvolgere i clienti in un’esperienza virtuale
    Nel B2B, il marketing è cruciale per attirare clienti e partner.
    Il Metaverso offre la possibilità di coinvolgere i clienti in un’esperienza immersiva. Ad esempio, una società di arredamento B2B può creare un ambiente virtuale in cui i clienti possono “camminare” attraverso showroom virtuali, esaminare i prodotti da vicino e persino personalizzarli.
    Questo approccio coinvolgente aumenta l’interesse dei clienti e accelera il processo decisionale.
  2. Collaborazione globale: riunioni virtuali in ambienti 3D
    Il Metaverso rende la collaborazione globale più efficace.
    Un esempio pratico è l’organizzazione di riunioni virtuali in spazi 3D. Supponiamo che un’azienda abbia team in diverse parti del mondo.
    Utilizzando il Metaverso, i membri del team possono partecipare a una riunione virtuale in un ufficio virtuale condiviso.
    Possono condividere documenti, grafici e interagire come se fossero nella stessa stanza, riducendo i costi di viaggio e il tempo perso.
  3. Formazione virtuale: acquisizione rapida di competenze
    La formazione aziendale è fondamentale, ma spesso richiede molto tempo.
    Il Metaverso accelera questo processo. Immagina un’azienda di manifattura B2B che deve addestrare i suoi dipendenti su macchinari complessi.
    Utilizzando simulazioni virtuali nel Metaverso, i dipendenti possono imparare a utilizzare le macchine in modo realistico e sicuro.
    Questo riduce il tempo necessario per l’addestramento e aumenta la competenza del personale.
  4. Fiere commerciali virtuali: presentare prodotti senza spostamenti
    Le fiere commerciali sono eventi cruciali per molte aziende B2B, ma richiedono spesso investimenti significativi in termini di tempo e risorse.
    Nel Metaverso, le fiere commerciali possono essere organizzate virtualmente, diventando fiere virtuali.
    Ad esempio, un’azienda di tecnologia B2B può creare un booth virtuale dove i visitatori possono esaminare i prodotti, guardare presentazioni e persino chiedere domande in tempo reale.
    Questo approccio risparmia denaro e amplia la portata delle fiere.
  5. Analisi dei dati avanzate: visualizzare nuove forme di Insights per il marketing.
    Nel contesto aziendale, l’analisi dei dati è cruciale per prendere decisioni informate.
    Il Metaverso offre un modo innovativo di visualizzare i dati. Supponiamo che un’azienda di finanza B2B debba esaminare i dati finanziari.
    Nel Metaverso, possono creare un ambiente virtuale in cui i dati sono rappresentati come strutture tridimensionali. Gli analisti possono esplorare questi dati in modo più intuitivo, individuando tendenze e pattern nascosti.
  6. Customer support virtuale: assistenza 24/7 con avatar virtuali
    Il Metaverso offre anche vantaggi per l’assistenza clienti.
    Un esempio è l’uso di avatar virtuali per rispondere alle domande dei clienti.
    Supponiamo che un’azienda di software B2B abbia clienti in fusi orari diversi.
    Possono implementare un assistente virtuale che è disponibile 24/7 per rispondere alle domande dei clienti, migliorando l’esperienza del cliente e riducendo i tempi di attesa.
    Sul tema puoi anche leggere Customer loyalty: come aumentare la fedeltà del cliente?
  7. Simulazioni di prodotti: esplorare i prodotti prima dell’acquisto
    Infine, il Metaverso è ideale per le simulazioni dei prodotti.
    Ad esempio, un’azienda B2B che vende macchinari industriali complessi può creare simulazioni virtuali di questi macchinari.
    I clienti possono “testare” i prodotti virtuali, esaminarne i dettagli e persino vedere come si integrano nei loro processi.
    Questo riduce il rischio di acquisti errati e aumenta la soddisfazione del cliente.

Che dici, ti abbiamo convint*?

Webinar Zoom

Avatar Metaverso: cosa sono?

Approfondiamo ulteriormente il concetto di avatar metaverso emerso nel precedente paragrafo.

Abbiamo detto che Coderblock si basa sull’utilizzo di avatar da parte degli utenti. Ma cosa sono questi avatar metaverso?

Il termine “avatar” ha guadagnato una notevole notorietà negli ultimi anni grazie all’esplosione della realtà virtuale (RV) oltre che del metaverso.

Diamo innanzitutto una definizione degli Avatar

Un avatar è una rappresentazione digitale di un individuo o di una entità, creata per interagire in ambienti virtuali. Gli avatar possono assumere molte forme, dal realismo estremo all’astrazione più totale, e dipendono dalle preferenze dell’utente.

Possono essere umani, animali, oggetti, o qualsiasi cosa la creatività dell’utente possa immaginare.

Il ruolo degli Avatar nel Metaverso

Gli avatar sono il nostro biglietto d’ingresso al metaverso. Sono la chiave per interagire con gli altri, esplorare ambienti digitali e creare un’identità in queste realtà virtuali.

Il ruolo degli avatar è complesso e multifunzionale:

  1. Identità digitale. Gli avatar rappresentano l’identità digitale di un individuo nel metaverso. Gli utenti possono personalizzarli per riflettere la loro personalità, il loro stile e la loro immagine ideale;
  2. Comunicazione. Gli avatar consentono agli utenti di comunicare tra loro in ambienti virtuali. Possono parlare, gestire, scrivere e addirittura utilizzare espressioni facciali per comunicare emozioni;
  3. Esplorazione. Gli avatar permettono agli utenti di esplorare il metaverso. Possono muoversi attraverso mondi virtuali, interagire con oggetti e partecipare a attività come eventi sociali, giochi e conferenze;
  4. Rappresentazione. Gli avatar possono essere utilizzati per rappresentare aziende, organizzazioni o personaggi famosi. Ad esempio, un’azienda potrebbe creare un avatar per rappresentare il proprio brand in un mondo virtuale.

Gli avatar nel metaverso non sono una novità, ma hanno subito notevoli miglioramenti nel corso degli anni.

In passato erano spesso limitati dalla tecnologia disponibile e avevano un aspetto abbastanza primitivo.

Con l’avanzamento della grafica computerizzata, della motion capture e della realtà virtuale, sono diventati sempre più realistici e interattivi.

  1. Realismo. Gli avatar sono diventati incredibilmente realistici, con dettagli visibili come espressioni facciali, movimenti del corpo e persino la possibilità di mostrare emozioni;
  2. Personalizzazione. La personalizzazione è aumentata in modo significativo. Gli utenti possono scegliere tra una vasta gamma di opzioni per creare l’avatar perfetto che riflette la loro identità;
  3. Intelligenza artificiale. Alcuni avatar sono alimentati da intelligenza artificiale, il che significa che possono apprendere e adattarsi alle interazioni con gli utenti. Possono rispondere alle domande, imparare nuove abilità e migliorare nel tempo;
  4. Interazione sociale. Gli avatar sono diventati fondamentali per l’interazione sociale nel metaverso. Gli utenti possono partecipare a eventi virtuali, riunioni di lavoro, concerti e molto altro ancora, tutto attraverso le loro rappresentazioni digitali.

Con l’uso crescente di avatar nei metaversi, emergono importanti questioni sociali ed etiche.

La privacy e la sicurezza online sono sempre più importanti, poiché gli utenti condividono informazioni personali attraverso i loro avatar.

Inoltre, sorgono questioni relative all’identità digitale e alla rappresentazione accurata di se stessi nei mondi virtuali.

Ciò non toglie che gli avatar del metaverso sono diventati una parte essenziale della nostra vita digitale.

Rappresentano la nostra identità e ci consentono di esplorare mondi virtuali, comunicare con gli altri e vivere esperienze digitali uniche.

Con l’evoluzione della tecnologia, ci si può aspettare che gli avatar diventino ancora più realistici e interattivi, portando il metaverso a nuovi livelli di coinvolgimento e immersività.

cos'è il metaverso

Come collegarsi al Metaverso?

Per collegarsi al Metaverso è molto utile utilizzare un visore, vediamo quali sono quelli attualmente in commercio.

Meta Quest 3: visore per realtà virtuale e aumentata

Questo giugno Mark Zuckerberg ha rivelato l’uscita del Meta Quest 3 indossandolo e condividendo le immagini su Facebook.

Questo visore di terza generazione, che combina realtà aumentata e virtuale, arriverà sul mercato in autunno.

Meta Quest 3 è il primo visore per la realtà mista a colori ad alta risoluzione, più sottile del 40% e più comodo, con miglioramenti nel display e nella risoluzione.

Il prezzo base sarà di 499 dollari per la versione da 128 gigabyte, che corrisponderanno a 569 euro in Italia.

Ulteriori dettagli sul Quest 3 saranno annunciati durante la conferenza di Meta, denominata Connect, prevista per il 27 settembre.

Inoltre, Meta prevede di ridurre i prezzi del Quest 2 e del Quest Pro per gli utenti attuali del sistema.

Il prossimo aggiornamento software dovrebbe portare miglioramenti complessivi delle prestazioni grazie alle ottimizzazioni del codice del sistema operativo.

Non solo Meta ha fatto passi vanti in questo ambito. Pochi giorni dopo l’annuncio di Quest 3, anche Apple presenta il suo prodotto.

Apple presenta Vision Pro: gli occhiali per la realtà mista

Il nuovo dispositivo di Apple, chiamato Vision Pro, è un visore per la realtà mista che combina realtà virtuale e realtà aumentata.

Sarà composto da ben 12 telecamere, 6 microfoni e una serie di sensori. Tim Cook, il CEO di Apple, ha definito questo prodotto come una “rivoluzione nel ruolo della tecnologia nelle nostre vite“.

Durante la conferenza annuale degli sviluppatori dell’azienda in California, è stato presentato il Vision Pro, un elegante paio di occhiali che ha visto la collaborazione nel design del defunto cofondatore di Apple, Steve Jobs.

Questi occhiali saranno disponibili negli Stati Uniti all’inizio del prossimo anno al costo di 3500 dollari.

Il dispositivo permetterà agli utenti di controllarlo tramite comandi gestuali degli occhi e delle mani grazie ai numerosi sensori integrati. La tecnologia di realtà mista offre esperienze immersive uniche, combinando elementi virtuali con il mondo reale.

Nonostante il prezzo elevato, gli “early adopters” potrebbero essere attratti da questo dispositivo che potrebbe diventare un punto di riferimento come televisore, monitor e computer indipendente.

Gli utilizzi previsti includono la visualizzazione di foto e video in modi innovativi, videochiamate Facetime con avatar tridimensionali degli utenti, e molto altro.

Apple ha dedicato decenni di ricerca e sviluppo, sfruttando oltre 5.000 brevetti diversi, per creare il Vision Pro.

Con questo lancio, Apple mira a rivoluzionare il settore tecnologico e a competere con dispositivi simili presentati da aziende come Microsoft e Meta.

Questi dispositivi sono sicuramente un passo avanti verso il mondo del metaverso.

Come usano il Metaverso i diversi brand? Esempi di applicazione B2B e B2C

Ecco come usano il Metaverso alcuni importanti brand.

Microsoft Metaverso

Microsoft, leader indiscusso nel mondo tecnologico, ha sapientemente fuso i suoi asset di gioco nel metaverso, creando esperienze di marca senza pari.

Giochi come Minecraft e piattaforme come Xbox costituiscono il fulcro della strategia metaversale di Microsoft, trasformando questi mondi ludici in vere e proprie aree di gioco per il marketing.

Minecraft: un esempio super dell’uso del Metaverso

In Minecraft, gli utenti possono immergersi in mondi di marca, partecipare a eventi tematici e interagire con prodotti virtuali legati alle offerte software e hardware di Microsoft.

Questo approccio coinvolgente offre un modo unico di interagire con giocatori e potenziali clienti, aggiungendo un tocco di freschezza alle strategie di marketing.

Roblox Gucci: Metaverso + Moda= successo

La collaborazione tra Roblox e Gucci è un esempio tangibile di come i marchi di lusso possano sfruttare l’ampia audience del metaverso. Gli oggetti virtuali Gucci su Roblox sono diventati autentici oggetti del desiderio.

Questa partnership va oltre il marketing tradizionale, trasformando la moda virtuale in un autentico status symbol.

Nike: le sneaker digitali

La partnership tra Nike e la piattaforma metaversale RTFKT dimostra il potenziale del metaverso nel fondere moda e tecnologia con fluidità.

Le sneaker digitali in edizione limitata sono divenute oggetti di culto nel metaverso, attirando appassionati di moda e tecnologia.

Attraverso RTFKT, Nike offre sneaker virtuali che gli utenti possono acquistare, possedere e mostrare nel mondo digitale.

Questi oggetti digitali, oltre a essere collezionabili, creano un collegamento tangibile tra i regni fisico e virtuale della moda, evidenziando l’evoluzione del marketing moda.

Louis Vuitton nel Metaverso: lusso esclusivo ed esperienze virtuali

Louis Vuitton, simbolo di lusso, si è immerso nel metaverso offrendo collezioni di moda virtuali ed esperienze esclusive.

In questo regno digitale, gli utenti possono ammirare e acquistare articoli virtuali Louis Vuitton, partecipando a eventi immersivi di moda.

La presenza del marchio nel metaverso arricchisce l’esperienza di shopping di lusso, permettendo agli utenti di provare virtualmente abbigliamento e accessori, partecipare a sfilate di moda ed esplorare la storia e l’artigianato del marchio.

Un’elevazione senza precedenti del marketing del lusso.

Coca-Cola: un sorso di Metaverso

La campagna di marketing nel metaverso di Coca-Cola ha rivoluzionato l’interazione digitale, organizzando concerti ed eventi virtuali unici.

Queste esperienze non solo intrattengono, ma ricompensano gli utenti con incentivi nel mondo reale, come sconti sui prodotti Coca-Cola.

Integrando senza soluzione di continuità i mondi digitale e fisico, Coca-Cola ha trasformato le interazioni nel metaverso in vantaggi tangibili per i consumatori.

Un esempio eccellente di come i marchi possano creare connessioni profonde con il pubblico metaversale.

Se sei interessat* a questo tema, ecco diversi articoli (a cui tra l’altro ci siamo ispirati per questo paragrafo):

Le Piattaforme del Metaverso

Il Metaverso è un concetto in rapida crescita e con esso si moltiplicano le piattaforme che aspirano a diventare parte integrante di questo mondo digitale in continua evoluzione.

Esaminiamo ora alcune delle piattaforme chiave del Metaverso, immergendoci nelle loro peculiarità e scoprendo cosa le rende uniche.

Se vuoi tenere traccia di come evolve il Metaverso, ti consigliamo la Mappa del Metaverso a cura dell’Osservatorio sul Metaverso.

Tra queste, oltre a Coderblock di cui siamo partner, eccone alcune interessanti.

SecondLife: le origini

Con le dovute distinzioni, sarebbe scorretto dimenticare le origini del mondo virtuale: un universo parallelo, ancora attivo e popolato in cui sono cresciuti i modelli esperti del Metaverso non di primissimo pelo.

Axie Infinity: il gioco NFT in crescita

Prossimo sulla lista, abbiamo “Axie Infinity,” un videogioco online che sfrutta la tecnologia NFT (Non-Fungible Token).

In questo universo, i giocatori controllano adorabili animali domestici digitali che partecipano a combattimenti, costruiscono strutture e partono in avventure alla ricerca di tesori.

Questo gioco è un perfetto esempio di come il Metaverso si stia espandendo in nuove e sorprendenti direzioni.

Voxels (Cryptovoxels): il mondo virtuale di proprietà dell’utente

“Voxels,” precedentemente conosciuto come “Cryptovoxels,” è una piattaforma che si definisce come un “mondo virtuale di proprietà dell’utente.”

Qui, i giocatori possono acquistare terreni, edificare strutture e personalizzare il proprio avatar.

È un esempio straordinario di come il Metaverso sta dando il potere agli utenti di creare e modellare il loro ambiente virtuale.

E non è tutto.

Decentraland: l’esplorazione di terreni virtuali con criptovaluta

“Decentraland” è un mondo virtuale tridimensionale che permette agli utenti di acquistare, creare ed esplorare terreni virtuali basati su criptovalute.

Questo innovativo approccio ha reso possibile la creazione di un universo digitale in cui la proprietà virtuale è garantita dalla blockchain.

È un esempio di come il Metaverso si stia fondendo con la tecnologia blockchain per creare un ecosistema virtuale senza precedenti.

Horizon Worlds: socializzazione virtuale e giochi

Passando a “Horizon Worlds,” ex noto come “Facebook Horizon” e ora pubblicato da “Meta Platforms,” entriamo in un mondo in cui la socializzazione e il gioco si fondono in un’esperienza straordinaria.

Questo gioco basato sulla realtà virtuale offre agli utenti la possibilità di organizzare eventi e giochi, creando legami virtuali all’interno del Metaverso.

Nvidia Omniverse: la piattaforma di sviluppo Metaverse

Per concludere la nostra esplorazione, facciamo un salto nel futuro con “Nvidia Omniverse.”

Questa piattaforma di sviluppo offre agli utenti gli strumenti necessari per creare e gestire applicazioni metaverse.

È una dimostrazione di come il Metaverso stia diventando un terreno fertile per gli sviluppatori e un luogo in cui le idee prendono vita.

Fortnite: il gioco che non sembra un gioco

Se hai figli sai quanto questo potentissimo gioco abbia cambiato il mondo del gaming e abbia gettato le basi per una percezione comune del Metaverso: difficile entrare in un metaverso e non notare somiglianze con questo straordinario gioco online.

In conclusione, il Metaverso è in costante evoluzione e queste piattaforme ne sono una dimostrazione tangibile. Ognuna di esse offre un’esperienza unica, dimostrando quanto sia vasto e variegato il mondo del Metaverso. Continueremo a vedere nuove e innovative aggiunte a questo panorama in espansione, poiché il Metaverso continua a evolversi, coinvolgendo sempre più persone in un’esperienza digitale straordinaria.

avatar metaverso

L’importanza del metaverso

In sintesi, il metaverso è una rivoluzione tecnologica destinata a trasformare profondamente la nostra realtà.

Attraverso l’uso di tecnologie avanzate, come la realtà virtuale e aumentata, il metaverso offrirà esperienze immersive in diversi aspetti della nostra vita, dall’educazione al lavoro e all’intrattenimento.

Questo nuovo mondo virtuale ci porterà in un futuro che solo pochi anni fa sembrava appartenere alla fantascienza.

Non vediamo l’ora di vedere come questa innovazione continuerà a evolversi e come influenzerà la nostra società nel prossimo futuro.

Il Metaverso è destinato a rivoluzionare diversi settori della nostra società, dall’istruzione alla sanità, dal commercio alle industrie creative. In questo articolo esploreremo i vantaggi che il Metaverso può portare e come sta cambiando il nostro modo di apprendere, lavorare e intrattenersi.

Trasformazione dell’apprendimento

Una delle più grandi promesse del Metaverso è la trasformazione dell’educazione, come abbiamo già detto sopra..

Gli algoritmi avanzati possono apprendere dal comportamento degli studenti, migliorando costantemente gli spazi di apprendimento e gli stili di insegnamento.

Questo vale sia per l’apprendimento online che per quello in presenza. I bambini possono ora imparare in modo più interattivo e coinvolgente, rompendo le barriere dell’apprendimento passivo.

Creatività senza limiti

Il Metaverso offre un’ampia gamma di possibilità creative.

Gli utenti possono plasmare mondi unici e sorprendenti o trasformare il mondo reale attraverso l’arte digitale.

È come avere una tela infinita dove esprimere la propria creatività.

Inoltre, è possibile popolare questi mondi con creature digitali, dando vita a nuove forme di espressione artistica.

Divertimento e intrattenimento

Oltre all’aspetto educativo e creativo, il Metaverso offre anche opportunità straordinarie per il divertimento e l’intrattenimento.

Gli utenti possono immergersi in mondi virtuali, partecipare a giochi online coinvolgenti o semplicemente socializzare con altre persone.

È un nuovo modo di vivere l’intrattenimento, dove l’immaginazione è l’unico limite.

L’Integrazione tecnologica

Il Metaverso non riguarda solo giochi online.

Include anche dispositivi come occhiali e guanti che consentono agli utenti di interagire con il mondo digitale in modi mai visti prima.

Ad esempio, puoi spostarti tra diversi siti web all’interno dello stesso browser o scheda, rendendo l’esperienza di navigazione più fluida ed efficiente.

In conclusione, il Metaverso è un mondo in continua evoluzione che offre vantaggi significativi in molti aspetti della vita moderna.

Sta ridefinendo l’educazione, stimolando la creatività, fornendo intrattenimento coinvolgente e integrando la tecnologia in modi sorprendenti.

Mentre il Metaverso continua a crescere e svilupparsi, è importante essere pronti a sfruttare al massimo le opportunità che offre.

metaverso come funziona

Vuoi lavorare nel metaverso o creare il tuo metaverso?

Sei nel posto giusto.

Dal 2021 accompagniamo aziende di tutti i tipi nella creare dei loro eventi online nel metaverso, contribuendo alla creazione sia dei loro spazi virtuali, sia all’animazione di convention, eventi, congressi in spazi 3D e virtuali.

Se sei arrivat* fino a qui, probabilmente è il segno che hai trovato il partner giusto per i tuoi progetti!

Compila il form qui sotto e fissa una call gratuita con il nostro team.

Parleremo del tuo progetto e ragioneremo con te su come animare il tuo metaverso, costruire i tuoi eventi digitali nel metaverso e lasciare un’impronta indelebile nei tuoi partecipanti e clienti.

Quello che abbiamo già fatto per altri clienti e che possiamo fare per te è:

  • Organizzare il tuo evento nel Metaverso
  • Costruire eventi digitali che rendano partecipi, attivi e coinvolti i tuoi clienti e partecipanti
  • Progettare eventi memorabili, anche semplicemente online, senza necessariamente ambienti in 3D, che lascino il segno.

Mettici subito alla prova.

Questo articolo è stato scritto da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *