Il mobile learning: la nuova frontiera dell’e-learning

mobile learning

Gli smartphone sono ormai diventati parte integrante della nostra vita. Ogni giorno li usiamo per comunicare, cercare informazioni, fare la spesa e molto altro. Quindi, perché non usarli anche per apprendere? È qui che nasce l’idea dell’apprendimento mobile, o mobile learning. Una nuova modalità di accesso alla formazione che risponde alla domanda di maggiore flessibilità da parte degli studenti.

Il mobile learning mette a disposizione la possibilità di imparare ovunque e in qualsiasi momento. E se anche tu vuoi trasformare il tuo e-learning in mobile learning, questo articolo è quello che fa per te.

Mobile learning definizione

Il mobile learning è un nuovo tipo di apprendimento che nasce per essere fruito attraverso dispositivi mobili. Tutto il materiale didattico è pensato, ideato e progettato per essere utilizzabile su device personali come smartphone e tablet.

I contenuti del mobile learning si adattano alle modalità di fruizione di tutti i contenuti erogati per dispositivi mobile. In genere, si tratta di contenuti brevi e interattivi.

Una delle caratteristiche distintive del mobile learning è la possibilità di svolgere questo tipo di didattica ovunque e in qualunque momento. Tutto ciò che serve è infatti una connessione internet e uno smartphone o tablet.

Trasformare l’e-learning in mobile learning

Se stai pensando che per trasformare la tua formazione digitale in mobile learning ti basterà portare i materiali didattici su un dispositivo mobile, sappi che non è così.

Il mobile learning richiede, infatti, un ripensamento di tutta la progettazione del corso di formazione. Questo perché la fruizione di contenuti su mobile device segue delle regole precise che derivano dalle modalità di utilizzo degli stessi.

Il nuovo e-learning pensato come mobile learning deve tenere conto delle attività che gli utenti svolgono quotidianamente con i loro smartphone o tablet. Innanzitutto, l’uso sempre più diffuso e accessibile di questi dispositivi li rende il mezzo privilegiato non solo per comunicare, ma anche per svolgere tutte quelle attività che prima richiedevano un pc.

In più, la maggiore necessità di flessibilità richiede contenuti che non siano vincolati da orari rigidi e predefiniti. Considera che il tuo utente potrebbe seguire il corso mentre si trova a casa seduto comodamente sul divano, così come durante un viaggio in treno.

Ecco perché trasformare l’e-learning in mobile learning richiede un ragionamento accurato e una progettazione dei contenuti pensata su misura per la fruizione da mobile.

I vantaggi del mobile learning

A questo punto, avrai già intuito le potenzialità del mobile learning e i vantaggi che questo può portare al tuo business. Vediamoli quindi più nello specifico:

  1. Formazione “anytime & anywhere”: la caratteristica fondamentale del mobile learning è la possibilità di usufruire dei corsi online in qualunque luogo e in qualunque momento.
  2. Riduzione dei costi per l’azienda, in quanto l’utente può usufruire la formazione direttamente dallo smartphone o tablet personale e con una connessione che già possiede.
  3. Informazioni facilmente reperibili e accessibili che possono essere recuperate dallo studente in tempo reale e applicate durante lo svolgimento delle attività.
  4. Programmazione dei contenuti più efficaci per l’apprendimento, anche grazie all’approccio di progettazione orientato al microlearning. Difatti, frammentare i contenuti per il mobile learning, creando moduli di dimensioni ridotte, rende più immediato e veloce l’apprendimento.
  5. Aumento del livello di completamento dei corsi: il mobile learning consente agli utenti di imparare secondo i loro tempi, il loro bisogno di apprendimento ed esigenze della vita professionale e privata.
  6. Maggiore coinvolgimento, grazie ai contenuti di breve durata che non stancano l’utente, rendendolo più ricettivo alle nozioni trasmesse.

La centralità dell’utente

Ti stai chiedendo qual è il segreto per produrre un corso di mobile learning di successo? Mettere l’utente al centro. Le sue abitudini, i suoi comportamenti e le sue preferenze dovranno essere la guida da seguire quando progetti i tuoi contenuti.

L’importanza che il fruitore della formazione assume nella fase di ideazione e creazione del materiale didattico si riflette poi in ogni aspetto:

  • Pensare per un dispositivo mobile significa indirettamente pensare per l’utente. Scrittori e sviluppatori saranno quindi più attenti a determinati elementi quando si tratterà della scrittura, produzione ed erogazione del corso.
  • La flessibilità permette all’utente di gestire il proprio tempo di apprendimento come meglio crede, trovando il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata.
  • Tracciamento del comportamento dell’utente durante il corso, grazie al quale otterrai preziose informazioni per creare il tuo prossimo progetto di mobile learning.

App dedicate al mobile learning

Il mobile learning non poteva non avere delle applicazioni interamente dedicate a questo tipo di apprendimento. Le soluzioni presenti sul mercato sono davvero molte e di diverso tipo.

Da app che permettono di acquistare e fruire lezioni in formato video, come Udemy. Ad applicazioni che fanno della gamification e dell’interazione il loro metodo formativo, ad esempio Elevate o Mimo.

Inoltre, esistono app per mobile learning che promuovono la costruzione di una relazione tra il fruitore dei corsi e chi li produce. Un esempio è l’app di Moodle. Questo LMS permette al formatore di monitorare la fruizione di tutti i suoi contenuti. Potrai quindi tenere traccia di quale corso uno studente sta guardando, i suoi progressi e i suoi punteggi.

Dal punto di vista degli utenti, Moodle mette a disposizione una rapida panoramica di tutti i corsi presenti sulla piattaforma. Permette, inoltre, di caricare e scaricare facilmente materiali didattici utili all’apprendimento.

Il sistema di valutazione, di feedback e una chat integrata sono altri punti di forza dell’app per mobile learning. Se vuoi approfondire la conoscenza di Moodle per l’e-learning, puoi leggere questo articolo: Perché scegliere Moodle per l’e-learning.

LinkedIn learning mobile app

Nella parte finale di questo excursus nel mondo del mobile learning, voglio parlarti di LinkedIn Learning. Ebbene si, anche i social network più popolari iniziano a capire le potenzialità del mobile learning e a sfruttarne le opportunità che mette a disposizione.

LinkedIn Learning offre ai suoi utenti un’ampia scelta di corsi tenuti da esperti e disponibili sia gratuitamente che con un abbonamento. I contenuti didattici si presentano come brevi video corsi, che possono essere fruiti in qualsiasi momento e in qualunque posto.

Ai benefici della formazione, si uniscono inoltre le possibilità di condivisone e customizzazione di un social network. Difatti, l’app permette di ricevere consigli personalizzati, condividere con la propria rete i corsi di formazione che stai seguendo e i successi ottenuti tramite certificati di completamento.

Il mobile learning è quindi in continua evoluzione e le sue potenzialità sono davvero enormi. Non a caso, è stato confermato tra le tendenze e-learning 2022. Quindi cosa aspetti ad approfittare dei vantaggi dell’apprendimento mobile? Inizia ora a trasformare il tuo e-learning con noi di WebinarPro.

Informazioni sull'autore