Affiliate Marketing: i 3 meccanismi della collaborazione online

affiliate marketing

Il marketing di affiliazione è un metodo di collaborazione straordinario per guadagnare online, spesso misconosciuto come “soldi facili”.

Tuttavia, si tratta di un modello di business legittimo e profittevole.

Proprio a causa di questi falsi miti che aleggiano attorno al tema, abbiamo pensato di spiegare nel dettaglio che cos’è l’Affiliate Marketing.

In questa guida completa, esploreremo il vasto mondo dell’affiliazione, coprendo dall’introduzione ai concetti di base fino alle strategie avanzate per il successo.

Anche noi di WebinarPro, abbiamo messo le mani in pasta in questo campo, ma vedremo meglio in seguito.

Iniziamo subito.

Cos’è l’Affiliate Marketing?

L’Affiliate Marketing, noto anche come marketing di affiliazione, rappresenta un accordo commerciale tra un venditore (detto “Merchant” o “Advertiser“) e un affiliato (che prende il nome di “Publisher“).

Il publisher promuove i prodotti o i servizi del merchant e riceve una commissione per ogni vendita generata tramite i propri sforzi.

A proposito di ciò, Inside Marketing fornisce la seguente definizione di Affiliate Marketing:

L’Affiliate marketing consiste in un set di attività connesse all’acquisizione o all’ampliamento di nuovi mercati online attraverso un vasto network di siti ben targetizzati.

Questa branca del marketing riguarda le strategie di vendita prodotti ed è definita anche performance-driven.

Il triangolo dell’affiliazione

Abbiamo visto che in questa strategia ci sono due personaggi che prendono parte al tutto.

In realtà, questo modello coinvolge anche una terza figura, forse la più importante senza la quale non esisterebbe il concetto stesso di Affiliate Marketing: il cliente.

Andiamo a delineare un quadro preciso di queste tre figure, tra loro interdipendenti, per comprendere a fondo le dinamiche dell’affiliazione commerciale:

  1. Merchant: anche detto “affiliante“, è il possessore del prodotto o del servizio che desidera promuovere e vendere attraverso questa strategia. È interessato a espandere la propria presenza online e aumentare le vendite. Per fare ciò, si affida ai publisher.
  2. Publisher: anche detto “affiliato“, è colui che collabora con il primo per promuovere il prodotto o servizio. Spesso sono blogger o influencer. Essi, sfruttando la propria audience, pubblicizzano prodotti e servizi dell’affiliante. I publisher guadagnano ogni volta che un cliente compie un’azione di conversione.
  3. Cliente: è colui che interagisce con il contenuto promozionale dell’affiliato e compie un’azione di conversione. È il fulcro dell’intero processo.

Il link di affiliazione o codice promozionale funge da ponte tra l’affiliato e l’affiliante, consentendo di tracciare in modo accurato le conversioni.

In sintesi, l’Affiliate marketing è una forma di collaborazione basata sulla performance in cui i tre personaggi lavorano insieme per raggiungere obiettivi comuni.

L’affiliante trae vantaggio dalla promozione dei propri prodotti o servizi, gli affiliati guadagnano commissioni per il traffico generato e le conversioni, e i clienti ottengono informazioni o accesso a prodotti e servizi che potrebbero desiderare.

Questo modello ha dimostrato di essere efficace nel creare una situazione vantaggiosa per tutte le parti coinvolte, secondo un’ottica di win-win-win, da cui ciascuno trae benefici: cliente, azienda e affiliato devono essere tutti soddisfatti della collaborazione.

affiliate marketing

Come fare soldi online con l’Affiliate Marketing

Lo so, detta così sembra un po’ volgare. Però sostanzialmente guadagnare online significa proprio questo: crearsi un guadagno extra.

Il marketing di affiliazione è una pratica consolidata nel mondo del commercio online, ma ha recentemente conquistato una crescente notorietà grazie all’esplosione dell’e-commerce.

Questa strategia si basa sulla cosiddetta “Legge dei 250“: una regola formulata dal più grande venditore del mondo Joe Girard.

La legge dei 250 esplora il concetto di desiderio mimetico: il desiderio umano è in gran parte influenzato dagli altri individui e si sviluppa attraverso l’imitazione di ciò che gli altri desiderano.

affiliato
Joe Girard, Record del mondo di vendite

La legge dei 250 fa riferimento a un concetto specifico all’interno della teoria di Girard.

In sostanza,

la legge dei 250 afferma che, quando un individuo cerca qualcosa, il suo desiderio è spesso scatenato dall’osservazione del desiderio di un altro individuo.

Questo desiderio mimetico può portare a una competizione tra gli individui per ottenere ciò che desiderano.

Girard ha suggerito che il numero “250” rappresenta una stima approssimativa del punto in cui questa competizione diventa insostenibile e può portare a conflitti o crisi all’interno di una comunità.

Quando il desiderio mimetico si diffonde tra un numero sufficientemente grande di persone, possono sorgere problemi di rivalità, gelosia e conflitto.

Girard ha sostenuto che molte forme di violenza e discordia sociale possono essere attribuite al desiderio mimetico e alle sue conseguenze.

In sintesi, la legge dei 250 di Girard mette in evidenza come il desiderio umano sia profondamente influenzato dall’imitazione degli altri e come questo fenomeno possa avere un impatto significativo sul comportamento individuale e sociale.

Ma come è nata la Legge del 250 di Joe Girard?

Poco dopo l’inizio della sua carriera nel settore delle vendite di veicoli, Joe si recò in un’agenzia funebre per rendere omaggio a un amico di sua madre, appena scomparso.

A quel tempo, durante i funerali venivano fornite agli invitati delle piccole pergamene commemorative con il nome e l’effigie del defunto.

In quel particolare giorno, Joe decise di rivolgere una domanda all’impresario delle pompe funebri: “Qual è il criterio che adottate per determinare il numero di pergamene da stampare?” L’impresario rispose che era una questione di esperienza.

Spiegò: “Quando consulto il registro in cui le persone che hanno partecipato al rito funebre appongono le loro firme, ho notato che il numero medio di firme si aggira costantemente intorno a 250.”

In un’altra occasione, mentre Joe e sua moglie partecipavano a un matrimonio, sorse in lui la stessa curiosità, che rivolse al ristoratore.

La sua domanda fu: “Qual è il numero medio di ospiti che solitamente partecipano al ricevimento nuziale?”

La risposta fu: “Circa 250 dalla parte della sposa e altrettanti dalla parte dello sposo.”

E così nacque la “Legge dei 250” di Joe Girard.

Secondo questa teoria, quindi,

Ognuno ha una rete di conoscenze composta da circa 250 individui nella propria esistenza.

Questi rappresentano 250 individui su cui potenzialmente si può esercitare influenza sulle loro opinioni ed esperienze.

Ciò comporta che se dovessi incontrare 50 persone in una settimana e, sfortunatamente, solo due di esse si allontanassero insoddisfatte per il trattamento ricevuto, alla fine dell’anno queste due persone influenzate negativamente a settimana avrebbero raggiunto 26.000 individui in un anno.

Questa considerazione dovrebbe far comprendere il fatto che se dovessimo deludere anche un solo cliente, tale persona potrebbe potenzialmente influenzare 250 individui a evitare il tuo prodotto o servizio.

Si tratta del genere di marketing che chiunque può permettersi anche se non ha denaro da investire nel marketing.

Ed è la base del Referral Marketing e dell’Affiliate Marketing.

I 3 meccanismi per la collaborazione

Income passivo

Uno dei principali vantaggi del marketing di affiliazione è la possibilità di generare reddito in modo “passivo”.

Ciò significa che gli affiliati possono guadagnare senza la necessità di compiere azioni immediate legate alle vendite.

In pratica, una volta stabilita una partnership di affiliazione e creati i collegamenti pertinenti, l’affiliato può continuare a guadagnare mentre il traffico viene indirizzato al sito web del merchant.

Revenue sharing

Questo modello rappresenta una situazione vantaggiosa sia per i merchant che per gli affiliati.

Il merchant amplia la propria portata di pubblico attraverso gli sforzi degli affiliati, mentre gli affiliati, grazie ai loro sforzi promozionali, generano reddito passivo.

In altre parole, entrambe le parti traggono benefici da questa collaborazione, creando un rapporto win-win.

Link di affiliazione

Questi sono link speciali che contengono un identificativo univoco dell’affiliato.

Essi consentono di tracciare con precisione i click e le vendite generate grazie agli sforzi dell’affiliato.

In questo modo, è possibile quantificare in modo accurato il contributo di ciascun affiliato e garantire che vengano correttamente compensati in base alle loro prestazioni.

In sostanza, se seguirai con scrupolo tutte le regole e i passaggi fin dall’inizio del percorso, i tuoi sforzi continueranno a ricompensarti nel tempo anche senza che tu faccia più nulla.

Non dovrai fare altro che rilassarti e ammirare con soddisfazione i risultati ottenuti.

collaborazione

Come diventare Marketer Affiliate

Se in qualche modo vorresti provare questa strategia di marketing, devi sapere cosa fare.

Per avviare con successo il marketing di affiliazione, è essenziale seguire con attenzione questi passaggi che abbiamo provato a riassumere nei seguenti punti:

  1. Seleziona un prodotto o servizio di tuo interesse: scegli con attenzione il prodotto o il servizio che desideri promuovere come affiliato. È fondamentale che il prodotto sia di tuo interesse o che abbia una connessione con la tua nicchia di pubblico. La passione e l’entusiasmo per ciò che promuovi si rifletteranno nella tua promozione.
  2. Valuta i programmi: cerca e valuta i programmi di affiliazione disponibili. Trova programmi che siano affidabili e trasparenti. Tra poco scoprirai cosa abbiamo appena lanciato noi di WebinarPro.
  3. Crea contenuti di qualità: devi produrre contenuti utili e pertinenti per il tuo pubblico. Puoi utilizzare molti mezzi (blog, articoli o post sui social) per promuovere il prodotto o servizio in modo coinvolgente.
  4. Ottimizza per la conversione: non limitarti a pubblicare link di affiliazione in modo casuale. Piuttosto, integra i tuoi link di affiliazione in modo naturale all’interno dei tuoi contenuti.
  5. Monitora: utilizza strumenti di tracciamento e analisi per valutare l’efficacia dei tuoi link di affiliazione e delle tue strategie di promozione. Alcune aziende (tra cui WebinarPro) si occupano direttamente di questa parte tecnica per alleggerire il lavoro del publisher.

Ricorda che il marketing di affiliazione richiede tempo e impegno per costruire una presenza online affidabile e per sviluppare relazioni con il tuo pubblico.

Continua a migliorare le tue abilità, rimani aggiornato sulle tendenze del settore e mantieni un approccio etico e trasparente nella promozione dei prodotti o servizi affiliati.

Guadagnare online con WebinarPro: Sales&Partner Program

Siamo arrivati alla grande novità che in qualche modo ti avevo iniziato ad accennare: WebinarPro ha da poco aperto il programma di Referral Marketing “Sales&Partner Program“.

Esso ti permette di guadagnare attraverso 3 differenti profili di collaborazione, tra cui uno proprio di Affiliate Marketing.

Ecco una breve panoramica del programma:

  • Sales&Marketing Program: indicato per coloro che vogliono collaborare senza vincoli di orari e in massima flessibilità con il team commerciale di WebinarPro
  • Partner Program: creato per valorizzare la tua rete preesistente di contatti a cui mostrare la realtà di WebinarPro e dei suoi servizi
  • Affiliate Program: per chiunque desideri sfruttare la propria community per vendere prodotti e servizi di WebinarPro attraverso un codice promozionale personale. Questo è il profilo che incarna appieno quello di cui stiamo parlando in questo articolo. Inizia da qui se vuoi mettere subito in pratica i consigli di questa guida!

In realtà, con questo programma puoi scegliere una qualsiasi combinazione dei tre profili, in base alle tue esigenze e disponibilità.

Essi sono tra loro componibili e interscambiabili, per far sì che si adattino – anche con il passare del tempo – alle necessità delle persone che ne prendono parte.

Contattaci subito: siamo lieti di consigliarti nella scelta della strada adatta a te!

Tutto senza alcun tipo impegno o vincolo per il futuro.

guadagna con il partner program di webinarpro

Referral o Affiliate Marketing?

Queste due strategie di marketing sono spesso confuse tra loro in quanto presentano delle analogie.

Sotto diversi punti di vista sono sovrapponibili, in quanto entrambe coinvolgono terze parti per promuovere prodotti o servizi e creano guadagno monitorabile per merchant e publisher.

Abbiamo approfondito meglio la strategia commerciale del Referral Marketing nell’articolo “Guadagnare online con il Referral Marketing: 5 step per il successo

Questi due modelli di marketing differiscono però per alcuni aspetti:

  1. Fonte di lead: nel referral marketing, i clienti esistenti o utenti consigliano attivamente amici, familiari o conoscenti per acquistare un prodotto o un servizio. Nell’affiliazione commerciale, i marketer affiliate promuovono il prodotto o il servizio su siti web, blog o altri canali online
  2. Motivazioni: nella prima strategia di marketing che abbiamo considerato, i clienti spesso si fidano del marchio e desiderano condividere un’esperienza positiva. Nella seconda, gli affiliati sono motivati principalmente da commissioni o ricompense finanziarie.
  3. Coinvolgimento dei clienti: nel referral, i clienti esistenti svolgono un ruolo attivo nella raccomandazione del prodotto o servizio. Nell’Affiliate Marketing, i marketer affiliati possono avere un coinvolgimento limitato con il prodotto o il servizio.
  4. Processo di raccomandazione: nel primo caso, il processo di raccomandazione avviene principalmente tramite il passaparola e le relazioni personali. Nel secondo, la promozione avviene spesso tramite link di affiliazione e codici promozionali online.

In sintesi, il referral marketing si basa su relazioni personali e raccomandazioni dirette dai clienti esistenti, mentre l’Affiliate Marketing coinvolge affiliati esterni che promuovono prodotti o servizi in cambio di commissioni.

Entrambe le strategie sono efficaci per promuovere un business, ma differiscono nella dinamica di coinvolgimento e motivazioni delle terze parti coinvolte.

Per semplificare il concetto, potremmo assumere l’Affiliate Marketing come una strategia più specifica di Referral Marketing, in cui ci sono determinati vincoli che la rendono maggiormente indicata a persone con un’ampia community a cui fare riferimento.

Errori per un affiliato novizio

Fare Affiliate Marketing in modo errato però può comportare una serie di gravi errori che mettono a rischio il successo dell’attività.

Uno dei più comuni è la scelta dei prodotti o servizi da promuovere in maniera poco oculata: selezionare prodotti che non sono rilevanti per il proprio pubblico di riferimento compromette l’efficacia delle campagne.

Sempre per rimanere in tema, è importante saper adattare i messaggi affiliati agli interessi specifici del proprio pubblico perché altrimenti si causa un problema di targeting: ciascuna porzione di pubblico ha i suoi interessi e necessita di una particolare attenzione.

Importante è anche essere sempre trasparenti con la propria community per non perderne la fiducia: non bisogna nascondere il fatto che quest’attività comporti dei guadagni: è un’attività lecita a cui ciascuna persona sceglie liberamente se prenderne parte o meno.

Nascondere il proprio coinvolgimento nell’affiliazione, invece di dichiararlo apertamente, ti renderà subdoli agli occhi dei tuoi lettori o follower e smetteranno di considerarvi una fonte autorevole.

La chiarezza in ogni parte del percorso è fondamentale per mantenere la credibilità e l’integrità.

Tutto ciò che viene fatto di nascosto, non lascia proprio una bella impressione…

marketer affiliate

Altro errore grave da non fare assolutamente è spammare i propri follower con link di affiliazione.

Promuovere eccessivamente un prodotto o un servizio può risultare fastidioso e portare alla perdita di follower anziché al guadagno.

Nessuna persona ama sentirsi ripetere le cose infinite volte, specie se queste comportano un qualsiasi tipo di dispendio, sia esso economico, cognitivo o di tempo.

Infine, ultimo errore, ma assolutamente non per importanza, è scegliere partner affiliati inaffidabili o programmi con un cattivo track record: tutto questo può portare a problemi di pagamento e danneggiare la propria reputazione.

La scelta dei partner è cruciale per il successo in questo ambito: proprio per questo motivo, noi di WebinarPro ci proponiamo come modello di partner affidabile con cui iniziare il percorso.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come è possibile guadagnare attraverso l’Affiliate Marketing, sfatando miti e leggende costruiti nel tempo.

Con la giusta strategia e il duro lavoro, si riesce a ottenere una cospicua somma di ricompense.

Ora non ti resta che iniziare il tuo viaggio.

Affidati a WebinarPro per diventare Marketer Affiliate supportato dal nostro team commerciale.

Non verrai lasciato da sol* in alcun passaggio e potrai solo ottenere risultati positivi.

guadagna con il partner program di webinarpro

Compilando il form di WebinarPro per candidarti ci comunicherai solo che sei interessat* al programma, ma potrai abbandonare l’avventura senza alcun impegno.

In sostanza, non hai nulla da perdere!

Altrimenti, se desideri saperne di più, contattaci direttamente dalla pagina “Contattaci” del nostro sito.

Saremo lieti di guidarti nel percorso.

La tua community potrebbe essere la chiave per il tuo successo nel mondo del guadagno online e affidandoti a noi di WebinarPro non ti sentirai mai spaesat*.

Comincia a guadagnare ora!

Questo articolo è stato scritto da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *