Il ruolo del presentatore di un webinar

presentatore di un webinar

Dobbiamo distinguere tra due importanti ruoli all’interno di un webinar: il relatore/docente e il presentatore.

In questo post ci concentreremo sul ruolo del presentatore di un webinar e di quanto questa sia una figura chiave che agisce all’interno del webinar quasi come un conduttore televisivo: passa la parola, si occupa della regia, dei tempi, di tutti gli eventi che circondano il fulcro del webinar stesso.

Il ruolo del presentatore di un webinar

Il presentatore di un webinar è davvero molto importante e, per alcuni versi, diventa persino indispensabile per una serie di ragioni:

  • Facilita il lavoro del relatore/docente, lasciando che questi si occupi solo della propria presentazione
  • Riduce la fatica, il multitasking, la necessità di fare tutto allo stesso tempo
  • Alleggerisce il clima e crea varietà nella presentazione
  • Offre l’idea di uno staff dietro all’evento
  • Facilita lo scambio tra tutte le persone coinvolte

Il presentatore di un webinar: le fasi della conduzione

Possiamo considerare diverse fasi di conduzione, che ogni presentatore deve rispettare per ottenere un evento di successo e coinvolgente.

Analizziamo questi passaggi:

  • Nella fase iniziale si occupa di accogliere i partecipanti, salutarli per scaldare l’atmosfera e creare il giusto clima sin dai primi passi. Una volta terminata la fase di inserimento dei partecipanti e di primo coinvolgimento e, soprattutto, risolti tutti i piccoli problemi di connessione, il conduttore avvia il webinar concentrandosi su tre punti: agenda dell’evento, presentazione dei relatori e avvio del webinar.
  • Nella fase centrale, il conduttore ha un ruolo relativamente passivo: monitora, controlla la chat, prende nota delle domande, controlla che vada tutto per il verso giusto e fornisce in forma privata eventuali segnali o indicazioni al relatore, feedback che possono essere relativi alla velocità, al tono, a questioni da rimarcare sulla base della chat, etc.
  • Durante la presentazione dei contenuti, il presentatore in linea di massima non dovrebbe fare riferimento alle domande emerse in chat, in quanto queste potrebbero distrarre il relatore. Terminata la presentazione, il conduttore si occupa dello scambio e dell’interazione. Si tratta ora di lasciare ampio spazio ai partecipanti, coinvolgerli nelle domande, spingerli a intervenire in chat, col microfono e, per i più audaci, utilizzando anche la webcam. Il compito del presentatore in questa fase è quello di facilitare, monitorare i tempi, oltre che gestire la proporzione di domande e risposte.
  • Nell’ultima fase il conduttore deve rimarcare eventuali call-to-action, affiancando i messaggi dei relatori, interagendo con questi per far comprendere tutti i passaggi di tali operazioni. Successivamente è possibile presentare cosa succede dopo, ad esempio eventi connessi con il webinar. Questa fase dipende dall’obiettivo e dalla progettazione del webinar, dalla sua tipologia e dalla struttura generale.

Alla fine dell’evento il presentatore ha il compito di salutare e ringraziare, un trucco che viene solitamente utilizzato è offrire un link, una pagina web, un file da scaricare per dare la possibilità di fornire un feedback. È importante creare un ponte tra la chiusura del webinar e tutto ciò che accade dopo, per cercare di aumentare il numero di contatti di possibili clienti e aumentare il raggio di notorietà della tua azienda. Senza dubbio inserire una figura carismatica alla conduzione di un evento conferisce quel valore aggiunto in più, che fa sicuramente la differenza.

Informazioni sull'autore