Video Marketing Strategy: le migliori strategie vincenti

video marketing

Hai mai sentito parlare di Video Marketing Strategy?

Si tratta di una strategia di successo sempre più sfruttata dalle aziende per promuovere il proprio brand e i propri prodotti utilizzando lo strumento del video in tutte le sue forme, da video di pochi secondi a video di alcuni minuti.

D’altronde, i video sono il contenuto più consumato dagli utenti online grazie alla loro capacità di attrarre e coinvolgere, quindi, perché non sfruttarli nella tua strategia di comunicazione?

Se sei un marketer che sta cercando di capire come fare video marketing, conoscere le tattiche più usate dalle aziende, scoprire quali sono le tecniche vincenti e quali sono invece quelle meno utilizzate, questo articolo è quello che stavi cercando.

Per prima cosa, scopriamo quindi quali sono le tecniche vincenti per integrare una video marketing strategy efficace nel proprio business. 

Le tattiche di video marketing più utilizzate

I video attirano l’attenzione degli utenti, coinvolgono gli spettatori e sono in grado di attivare processi di umanizzazione del brand.

Ecco perché le aziende dovrebbero interrogarsi su come implementare una video marketing strategy efficace.

E se questa è proprio la domanda che ti stai ponendo in questo momento, iniziamo subito con una panoramica dei tipi di video e delle piattaforme più usate dalle aziende per fare video marketing

Video in formato breve

Secondo quanto emerge da un’indagine condotta da HubSpot su oltre 500 esperti di marketing in tutto il mondo, i video in formato breve sono i più utilizzati. Ben il 58% delle strategie di video marketing utilizza questo formato.

La popolarità dei video brevi deriva dalla loro capacità di generare lead, essere coinvolgenti e avere conseguenze positive in termini di ROI.

Non stupisce, quindi, che quasi la metà degli esperti di marketing intervistati (46%) prevedeva di utilizzarli per la prima volta nel 2022. Il 36% aveva intenzione di investire sul formato breve più di qualsiasi altro formato.

Inoltre, i video brevi hanno maggiori probabilità di diventare virali. Ecco perché, quando pensi a come creare la tua video marketing strategy dovresti considerare assolutamente questo tipo di contenuto.

Video in formato lungo

Subito dopo i video brevi, i video in formato lungo sono i più utilizzati in una video marketing strategy.

Anche in questo caso, gli effetti positivi dell’integrazione di contenuti lunghi si misura in termini di ROI, generazione lead e coinvolgimento.

Nello specifico, dall’indagine Hubspot è emerso che:

  • Il 37% utilizza i video lunghi nelle campagne
  • Il 36% sfrutterà questo formato per la prima volta nel 2022
  • Il 18% investirà principalmente su questo tipo di contenuto

Ma come fare video marketing con i video in formato lungo?

In questo caso entra in gioco, primo fra tutti, lo YouTube marketing: YouTube è infatti la piattaforma principale per i video lunghi, la cui durata ottimale dovrebbe essere compresa tra i 3 e 6 minuti.

Ma non è, ovviamente, finita qui, sempre più piattaforme stanno iniziando a sfruttare le potenzialità di questo formato, permettendo la pubblicazione di video fino a 10 minuti (ad esempio, TikTok, ha da poco introdotto la possibilità di caricare video di questa durata ma solo se importati dalla galleria, quindi solo per video pre-registrati).

Il motivo di questo interesse è semplice: i video di lunga durata registrano un coinvolgimento significativo.

Il 38% dei contenuti con questo formato hanno una percentuale di visualizzazione media compresa tra il 41% e il 60%. Sicuramente, un dato da non sottovalutare per chi, come te, sta pensando a come realizzare una video marketing strategy di successo. 

Qualunque tattica tu decida di usare per il tuo brand, dovresti ricordare alcune semplici regole su come fare video marketing. I fattori più importanti per la creazione di contenuti video efficaci sono:

  • Una promozione adeguata del video
  • Catturare l’attenzione degli utenti nei primissimi secondi
  • Mantenere i video brevi e concisi

Video Marketing Strategy e Social Media Marketing

Sorprendente o meno, i social media sono il canale migliore per fare video marketing.

Il 76% dei responsabili di marketing li usa regolarmente nelle loro strategie e il 67% afferma che proprio da questi deriva il ROI maggiore.

Inoltre, i video sui social media sono particolarmente efficaci per generare nuovi lead.

Analizziamo, dunque, i social media principali, ovvero, Facebook, Instagram, Tiktok e Youtube.

Instagram Marketing e Facebook Marketing

Per quanto riguarda quali piattaforme utilizzare, Instagram è al primo posto come piattaforma migliore in termini di ROI, lead generation e coinvolgimento.

Il pubblico di Instagram, al contrario di quello che si potrebbe pensare, è un pubblico molto eterogeneo: ormai non è più un Social Network in cui ci sono solo i giovani, anzi, è tutto il contrario.

L’algoritmo di Instagram, purtroppo, è molto complesso e volubile, per questo, è molto importante individuare il proprio target nello specifico quando si parla di video marketing strategy per Instagram.

Anche Facebook è considerato un buon canale per la condivisione di video, scelto dal 60% dei marketer. Nonostante ciò, i numeri del famoso social network per quanto riguarda ROI, lead ed engagement non soddisfano appieno le aziende.

Il motivo di ciò potrebbe essere che è visto dai giovani come un social “Vecchio”, ma in realtà non lo è assolutamente ed è ancora molto usato, per questo è importante implementarlo in una Video Marketing Strategy.

Tik Tok Marketing

In questo brevissimo excursus sulle piattaforme da usare per fare video marketing, non possiamo non citare TikTok, diventato la piattaforma per video brevi per eccellenza.

Tik Tok è un social media che è cresciuto molto rapidamente e che ha fatto del formato video il suo successo.

TikTok si posiziona al secondo posto in termini di coinvolgimento e ben il 20% dei responsabili di marketing prevedeva di utilizzarlo per la prima volta nel 2022.

YouTube Marketing

Quando si parla di video lunghi e social media, YouTube è la prima soluzione che solitamente ci viene in mente.

Difatti, questo canale ha la più alta percentuale di utilizzo tra le aziende: il 70% di loro condivide regolarmente contenuti su questa piattaforma.

Inoltre, secondo quanto emerge dal sondaggio Hubspot, il famoso social media sarà oggetto del maggior numero di investimenti da parte dei responsabili marketing, in quanto, nonostante sia il social media più “vecchio” (Pensate che è stato fondato nel lontano 2005), è ancora molto utilizzato e apprezzato.

Con lo YouTube marketing e i suoi numeri, concludiamo la parte sulle tattiche più usate ed efficaci per una video marketing strategy efficace. 

Ma avere in mente solo quello che funziona non basta. Per comprendere come fare video marketing al meglio, è necessario conoscere anche le tattiche meno utilizzate.

Le tattiche di video marketing meno utilizzate

Sapere come fare video marketing significa anche essere consapevole delle strategie che funzionano meno e capire, eventualmente, se e come utilizzarle.

Quindi, quali sono le piattaforme, i formati e i concept che sono meno efficaci in una video marketing strategy?

Vediamolo insieme nei prossimi paragrafi.

Reddit, Tumblr, Twitch, Snapchat, and Pinterest

Abbiamo detto che i social media sono il canale migliore in assoluto per un’efficace video marketing strategy. In realtà, dovresti sapere che non tutte le piattaforme garantiscono il successo.

È il caso di:

  • Reddit: piattaforma in cui è possibile pubblicare contenuti solo in forma di post testuali o link
  • Tumblr: un social network che permette agli iscritti di creare una sorta di microblog personale
  • Twitch: piattaforma diventata famosa grazie alla pandemia, consente di fare dirette video interattive
  • Snapchat: il social media che ha ispirato le storie di Instagram. Ormai in Italia lo utilizzano in pochissimi, mentre, ad esempio, negli USA è uno dei social più utilizzati
  • Pinterest: è una piattaforma che permette agli utenti di creare una bacheca contenente immagini relative ad un determinato tema specifico.

Questi social media, infatti, non hanno risultati positivi in termini di ROI e coinvolgimento per quanto riguarda il formato video. 

Contenuti nostalgici e User Generated Content

contenuti nostalgici, che rievocano valori positivi del passato, hanno avuto un grande impulso nell’ultimo periodo. Difatti, si parla di una vera e propria rinascita di programmi televisivi, film e tendenze musicali che affondano le radici nella nostalgia.

Nonostante questa tendenza, i marketer intervistati da HubSpot affermano che i contenuti nostalgici mostrano sempre risultati inferiori in termini di coinvolgimento, ROI e lead generation.

Inoltre, simili risultati si sono registrati per i contenuti generati dagli utenti (UGC).

Dall’indagine è emerso che solo il 19% dei responsabili di marketing avrebbe utilizzato contenuti nostalgici per la prima volta nel 2022 e solo il 3% avrebbe integrato UGC nella loro strategia. Una cosa da tenere in considerazione quando scegli il tema e la tattica per la tua video marketing strategy.

Video creati con cattura schermo

I video che riprendo il monitor del proprio dispositivo con la funzione “cattura schermo” hanno il ROI più basso rispetto ad altri formati, come live action e animazione. Inoltre, risultano essere meno efficaci nel raggiungere gli obiettivi di marketing di lead generation ed engagement.

Nonostante ciò, non tutti i marketer decidono di evitare l’utilizzo di questo formato. Difatti, il 52% di loro prevedeva di sfruttare per la prima volta i video con cattura schermo nel 2022 all’interno della loro video marketing strategy.

Come fare video marketing: considerazioni finali

La video marketing strategy continua ad acquisire importanza.

Sempre più piattaforme danno priorità alla condivisione dei video e sempre più aziende decidono di integrare il video marketing nelle loro campagne, anche attraverso strategie di marketing interattivo.

In questo articolo, hai visto quali sono gli investimenti che funzionano e quali no. Ora che ne sei a conoscenza, puoi iniziare a pensare come fare video marketing concretamente.

Se vuoi approfondire i motivi per cui è utile sapere come fare video marketing, ti consiglio di leggere: Video marketing: perché i brand dovrebbero investirci?.

E se hai ancora qualche dubbio su quale potrebbe essere la migliore campagna video per il tuo brand, contattaci. Insieme, individueremo i tuoi obiettivi e la soluzione più adatta al tuo business.

Informazioni sull'autore